Pubblicato il 21/11/16

Paleodieta. Verità e falsi miti.

Adesso c’è l’ultima moda, quella della….paleodieta. Se non ci fosse da piangere, ci sarebbe da ridere. Ma ridere non si può perché tramite il web e tramite i cialtroni che ci guadagnano, qualcuno mette a rischio la propria salute. E allora, un po’ di chiarezza sulla bufala della paleodieta. (vt)
Una consolidata, vecchia iconografia mostra i Sapiens paleolitici intenti a cacciare mammut fra i ghiacci glaciali o a divorarne le carni crude. Ne è derivata l’idea che “la dieta carnivora è quella cui siamo geneticamente programmati”. Questo concetto è stato largamente divulgato e ulteriormente distorto soprattutto dopo alcune recenti pubblicazioni (il libro “The Paleo Diet” del 2010) che avrebbero fornito una supposta base scientifica. Da qui un fiorire di “Caveman Restaurant”, portali “Paleodiet” e “Paleozone Diet”. Fanno tutti riferimento ad una paleo-piramide iperproteica che pretende di essere coerente da un punto di vista evoluzionistico, corretta da un punto di vista nutrizionale e utile ad ottenere riduzione di peso con incremento di massa magra.

Leggi l'intero articolo »

Autore/i

  • Franco Gregorio

    Franco Gregorio, medico internista e diabetologo, responsabile della struttura dipartimentale di malattie metaboliche e diabetologia di Fabriano (AN). Per anni ha effettuato ricerca di base e ricerca clinica pubblicando numerosi lavori e collaborando con le principali società scientifiche (Associazione Medici Diabetologi e Società Italiana di Diabetologia). Negli ultimi tempi ha rivolto il suo interesse verso la medicina evoluzionistica con articoli e relazioni di taglio sia scientifico che divulgativo.

Letture consigliate

IL GREEN PASS E' LIBERTICIDA? UNA DIFESA LIBERALE DEL CERTIFICATO VACCINALE

La proposta del green pass è legittima e pienamente difendibile anche da una prospettiva liberale. Cioè non soltanto appellandosi a un superiore interesse collettivo, ma facendo riferimento alla libertà individuale

Da leggere

Covid-19 La catastrofe di Richard Horton – Il Pensiero Scientifico Editore

Richard Horton, storico Editor capo di Lancet, fa un'analisi spietata di come il Regno Unito ma anche gli altri paesi d'Europa (per non parlare di gran parte del resto del mondo) fossero del tutto impreparati ad una pandemia più volte annunciata. Scritto subito dopo la prima ondata, il libro ha come sottotitolo "come evitare che si ripeta" ed i fatti degli ultimi due mesi dimostrano che non è stato letto abbastanza. Da leggere



© 2021 - www.fivehundredwords.it - Credits
Le immagini a corredo degli articoli riprodotti su www.fivehundredwords.it provengono da ricerche effettuate su Google Image