Pubblicato il 20/07/21

Comunicazione scientifica e COVID-19. Impariamo dagli errori.

Il quadro generale della comunicazione scientifica nel nostro paese in tempi di COVID-19 è stato, con le dovute eccezioni, disastroso. Non è successo solo da noi e forse non poteva che essere così perché non eravamo preparati ad un tale cataclisma. Ma dagli errori commessi dobbiamo imparare per il futuro, che già bussa alla porta. E allora dopo una breve disamina di ciò che è successo (nelle Istituzioni, nei media e fra gli scienziati) offriamo qualche suggerimento per provare ad esser pronti e far meglio nei prossimi mesi. (vt)
 
 
Il caos nella comunicazione scientifica sul Covid delle nostre Istituzioni è stato evidente; il Generale Figliuolo ha ammesso che sull’affaire Astra-Zeneca in pochi mesi ci sono state 10 comunicazioni diverse e contrastanti. E’ facile rileggere cosa hanno detto e poi contraddetto MinSal, ISS, CTS ed AIFA con gli ultimi due a dare l’impressione di non saper resistere alle pressioni politiche che arrivavano dal MinSal. Gli errori erano in parte inevitabili ma per il futuro auspichiamo che le quattro istituzioni si esprimano con un’unica voce, autorevole e parca. E quando fosse necessario contraddirsi, lo si faccia in maniera trasparente, spiegandone le motivazioni. Altrimenti la gente non capisce, si preoccupa ed agisce di pancia! Non meravigliamoci poi se alcuni milioni di Italiani (molti di più dei no-vax) temporeggiano per vaccinarsi, preoccupati dei possibili effetti collaterali.

Leggi l'intero articolo »

Autore/i

  • Vincenzo Trischitta
     
     

    Vincenzo Trischitta insegna Endocrinologia all’Università Sapienza di Roma e dirige un gruppo di ricerca sulla genetica e l’epidemiologia del diabete e delle sue complicanze cardiovascolari presso l’Istituto Scientifico Casa Sollievo della Sofferenza tra Roma e San Giovanni Rotondo. E’ tra i fondatori, nel 2019, del Patto Trasversale per la Scienza. Attribuisce agli scienziati il dovere della divulgazione e della informazione per una società più consapevole e più libera.

Letture consigliate

IL GREEN PASS E' LIBERTICIDA? UNA DIFESA LIBERALE DEL CERTIFICATO VACCINALE

La proposta del green pass è legittima e pienamente difendibile anche da una prospettiva liberale. Cioè non soltanto appellandosi a un superiore interesse collettivo, ma facendo riferimento alla libertà individuale

Da leggere

Covid-19 La catastrofe di Richard Horton – Il Pensiero Scientifico Editore

Richard Horton, storico Editor capo di Lancet, fa un'analisi spietata di come il Regno Unito ma anche gli altri paesi d'Europa (per non parlare di gran parte del resto del mondo) fossero del tutto impreparati ad una pandemia più volte annunciata. Scritto subito dopo la prima ondata, il libro ha come sottotitolo "come evitare che si ripeta" ed i fatti degli ultimi due mesi dimostrano che non è stato letto abbastanza. Da leggere



© 2021 - www.fivehundredwords.it - Credits
Le immagini a corredo degli articoli riprodotti su www.fivehundredwords.it provengono da ricerche effettuate su Google Image